I consensory corner

Il laboratorio sensoriale

Le sensory room

3 laboratori sensoriali a Milano, Bologna e Napoli con 30 cabine attrezzate (ISO 8589) utilizzate per l’analisi oggettiva delle proprietà sensoriali dei prodotti

Culinary center

Le sensory room collegate ad un culinary center sono annesse alle sample preparation room ed alla sala generazione dei descrittori

100 giudici sensoriali

All’interno dei laboratori lavorano oltre 100 giudici (Iso 8586/1 – Iso 8586/2 – Guideline n. 37 CCFRA) ripartiti in 12 panel specializzati per macro – merceologie 

Le categorie merceologiche

Le aree di specializzazione riguardano: oli, salse e condimenti, pasta, piatti pronti, sostitutivi del pane e snack salati, latte e derivati freschi, formaggi freschi e stagionati, salumi e insaccati, vegetali, conserve vegetali, caffè e infusi, bevande, prodotti da forno, cioccolato, prodotti cosmetici, detergenti e personal care. L’esperienza metodologica e teorica consentono comunque di affrontare in modo affidabile l’analisi sensoriale di qualsiasi altra tipologia di prodotto.

I consensory corner

I giudici sensoriali

Chi è il giudice sensoriale

È una persona che lavora in commissione (panel), selezionata perché predisposta fisiologicamente ed addestrata metodologicamente. Fino ad oggi non hanno ancora inventato una macchina che sia in grado di valutare l’intensità degli attributi di un prodotto, ad esempio l’intensità del dolce, dell’amaro, dell’acido. Un giudice sensoriale sa farlo.

    Che differenza c’è tra un consumatore ed un giudice

    I consumatori esprimono giudizi soggettivi, vale a dire: misure di gradimento, di preferenza, di accettabilità, di aspettativa.
    I giudici esprimono giudizi oggettivi, misure di intensità, classificazione per attributi.
    Fra consumatori e giudici non c’è conflitto ma complementarietà, possiamo dire che i giudici misurano ciò che i consumatori apprezzano.

    Come si diventa giudici sensoriali

    Periodicamente il nostro panel leader indice delle selezioni per il reclutamento e l’addestramento di nuovi giudici sensoriali. L’attività di screening dei candidati ha una durata di circa una settimana e punta a verificare l’attitudine dei candidati.

    I consensory corner

    Beauty & Toiletries testing area

    Un’esperienza ad elevato contenuto sensoriale

    Texture, colore, profumo, pack costituiscono infatti i principali driver di gradimento per i cosmetici, i detergenti ed i prodotti per la pulizia della casa.

    Per trasformare l’uso di un bene in un’esperienza di consumo, sia a punto vendita, che nell’atto del consumo vero e proprio servono delle tecniche sofisticate di ricerca che necessitano di luoghi sempre più specializzati per i test di prova. Per tale motivo all’interno dei Consensory Corner utilizziamo una sala test con speciali postazioni sensoriali, ciascuna dotata di lavandino, specchio, sala preparazione campioni collegata e dispositivo di riciclo e pulizia dell’aria.

    i Consensory Corner

    La logistica

    La logistica è un elemento chiave nelle ricerche di marketing ed in particolare per quelle aziende che come Adacta International hanno scelto la specializzazione nel product testing. 

    Il logistic manager

    Una risorsa in grado di coordinare tutte le attività di gestione logistica dei prodotti

    Lo stoccaggio dei campioni

    La realizzazione di un organizzazione  con ampi depositi per lo stoccaggio dei prodotti da testare e delle attrezzature per la movimentazione ed il trasporto

    La “blindizzazione”

    Lo sviluppo di una particolare competenza nell’etichettare e nel rendere anonimi i prodotti da testare

    La tracciabilità

    Un sistema informatico assiste le diverse fasi di preparazione dei campioni consentendo di controllare la movimentazione logistica fino all’arrivo a destinazione

    Vuoi lanciare o innovare un prodotto?