DOLCI GEOMETRIE: ARTE DA GUSTARE

06 Ott DOLCI GEOMETRIE: ARTE DA GUSTARE

L’arte culinaria di decorare torte o dolci al fine di renderli visivamente più attraenti – famosa con il nome di “cake design” – si sta trasformando in qualcosa di molto più sofisticato ed innovativo.

Grazie all’introduzione di tecnologie sempre più avanzate, come le stampanti 3D e le macchine per il taglio laser, stiamo assistendo ad una vera e propria rivoluzione anche all’interno dei laboratori di pasticceria.

Tartine geometriche dall’aspetto cangiante, torte origami, torte sferiche, tutte ottenute con modellizzazione algoritmica e con colori incantevoli… di fatto, prodotti estetici capaci di accontentare non solo il senso della vista …….: perché è ormai risaputo che i sensi non lavorano in modo indipendente ma funzionano secondo un sistema multimodale. Vale a dire che la percezione agisce in modo integrato e, a partire dalla vista di un cibo, tutti i sensi entrano in azione contemporaneamente attivando un sistema di percezione di tipo olistico .

Oggi in molti sono incuriositi da questa nuova attività, sia per diletto che per un futuro lavorativo. In rete possiamo scoprire una moltitudine di libri che trattano di “Modern Art Desserts” o “Modern Tart Art and Pie Design”, ossia dolci visti come dei veri e propri pezzi d’arte.

Parliamo quindi di “dessert architettonici” creati con modo totalmente innovativo di fare pasticceria ispirata, non solo al piacere del gusto finale, ma anche all’architettura, al design e alla geometria, quindi alla qualità estetica con particolare attenzione a forma, volume, strati, accostamenti cromatici e così via.

Tra le più importanti figure che stanno portando avanti questa significativa evoluzione, che vede protagoniste torte straordinarie degne di essere esposte in un museo di design, c’è Dinara Kasko. Ucraina, laureata in architettura presso l’università di Kharkov, dopo aver lavorato come designer e fotografa, Dinara Kasko decide di dedicare le sue competenze di disegno e di progettazione digitale alla sua grande passione, la pasticceria.

Le sue creazioni nascono da disegni che seguono modelli matematici che poi vengono sviluppati in stampi di silicone ottenuti da stampanti 3D e si concretizzano poi con l’assemblaggio degli ingredienti. I suoi lavori sono dolci di design con aspetto architettonico impeccabile, costituito da linee precise e forme così regolari e perfette che sembra siano state modellate al computer; anche gli abbinamenti di colore così ben studiati, sono uno spettacolo per chiunque. 

Come Dinara, anche altri illustri “pasticceri” sono al centro del mondo web e social per i loro capolavori: dischi sfaccettati, sfere perfette e lucenti, spirali colorate, ecc…

Parliamo ad esempio delle torte di Maja Vase, belle e precise da tutte le angolazioni. Lei infatti scatta foto delle sue torte come se fossero disegni di architettura, allineando il prospetto e le sezioni delle torte. In questo modo evidenzia strati del dolce chiaramente distinguibili dalle linee nette e precise, il tutto decorato da colori meravigliosi.

Karin Pfeiff Boschek è invece famosa per il suo account Instagram dove mostra i suoi rivestimenti per torte preparati con pattern geometrici di tutto rispetto. Scacchiere formate da strisce di pasta frolla abilmente intrecciate, spirali formate da spicchi di frutta coloratissimi e sottilissimi, esagoni di pasta sfoglia, triangoli di frutta e tante altre geometrie incredibilmente precise. Alcune di queste mostrano effetti ottici improbabili e sembra quasi di essere di fronte ad un quadro di Escher!

E non finisce qui… squisite torte che sembrano mattonelle colorate, oppure creazioni scultoree che più che torte sembrano blocchetti di marmo o granito e quarzo rosa, brillanti come se fossero stati appena lucidati, ma che all’interno nascondono strati e strati di incredibile dolcezza.

Insomma, non stupitevi se, a breve, in un ristorante al posto del solito dessert vi verrà servito nel piatto una mattonella di “granito” o una “lastra di metallo” o ancora una tartina che mostra colori e geometrie diverse a seconda dell’angolazione… benvenuti dell’era dei “dessert architettonici”!

Autore: Federica Russo

http://cibusalius.com/dall-architettura-alla-pasticceria-il-passo-e-breve/
https://www.archistart.net/
http://www.dinarakasko.com/
https://majavase.dk/

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.